In data 5 ottobre 2020 sono stati finalmente pubblicati in Gazzetta Ufficiale i decreti attuativi per quanto riguarda la detrazione fiscale per l’ecobonus 110%, dopo un susseguirsi di voci, conferme e successive smentite possiamo dire che il cosiddetto SUPERBONUS 110% è attivo. Preso atto dell’ufficialità della manovra di rilancio dell’economia da parte del Governo è giunta l’ora di fare un pò di chiarezza sulle modalità di accesso e attuazione di questa “rivoluzionaria” possibilità. 

Ottenere l’ecobonus non è così facile, ci sono dei requisiti minimi da rispettare. vediamoli insieme

Il decreto ecobonus 110 prevede che il proprietario di un immobile intenzionato ad apportare delle modifiche alla propria unità abitativa migliorandone la sostenibilità e di conseguenza la classe energetica abbia la possibilità di utilizzare il suo credito fiscale per sovvenzionare i lavori, questo può avvenire in 3 modalità:

  • Utilizzo diretto: utilizzo diretto a detrazione delle imposte sul reddito per il cliente finale, suddividendo il beneficio in 5 quote annuali di pari importo.
  • Cessione del credito: Cessione del credito d’imposta dal cliente finale ad altri soggetti tra cui banche e intermediari finanziari per l’anticipazione del beneficio fiscale.
  • Sconto sul corrispettivo: Sconto sul corrispettivo lavori, fino anche al totale dell’importo dei lavori, con passaggio all’impresa del credito d’imposta.

Una volta deciso quale metodologia utilizzare dobbiamo verificare che i lavori che vogliamo eseguire siano compatibili con i requisiti richiesti dal SUPERBONUS. Qui il discorso si complica leggermente, in quest’articolo cerchiamo di semplificarlo e renderlo accessibile anche ai non addetti ai lavori.

Interventi trainanti e trainati: cosa sono?

Innanzitutto dobbiamo dividere gli interventi in trainanti e trainati, dove i primi sono le lavorazioni necessarie per la fruizione del Bonus fiscale mentre i secondi sono lavorazioni che vengono attivate dai primi ed alle quali è esteso l’incentivo del 110%.

Trainanti:

  • Cappotto termico
  • Sostituzione impianto termico centralizzato
  • Interventi di riduzione rischio sismico

Trainati:

  • Serramenti e infissi
  • Schermature solari
  • Building automation
  • Sistemi di accumulo
  • Colonnine di ricarica elettrica
  • Caldaie a biomassa/condensazione
  • Pompe di calore

I requisiti minimi per usufruire dell’Ecobonus 110

Per usufruire dell’Ecobonus 110 bisogna necessariamente eseguire almeno uno degli interventi trainanti e in seconda battuta affiancare uno o più degli elementi trainati per fare in modo di rispettare i requisiti minimi di miglioramente energetico del nostro edificio.

Proprio questi requisiti o per meglio dire questi obblighi per l’approvazione della detrazione richiedono molta attenzione ed un’attenta valutazione da parte dei tecnici abilitati che seguiranno man mano l’esecuzione delle lavorazioni.

Requisiti:

  • Prestazione energetica: Gli interventi devono rispettare i requisiti minimi sulle prestazioni energetiche degli edifici
  • Materiali: i materiali isolanti e gli impianti devono rispondere a specifici requisiti tecnici e ambientali
  • Upgrade energetico: Gli interventi devono assicurare il miglioramento di almeno 2 classi energetiche o il conseguimento della classe energetica più alta possibile
  • A.P.E.: è necessario il rilascio dell’A.P.E. pre e post intervento del tecnico abilitato nella forma di dichiarazione asseverata.

In conclusione, possiamo affermare, senza timore di essere smentiti che l’ecobonus 110 rappresenta una validissima opportunità di riqualificare e valorizzare il patrimonio edilizio del nostro territorio oltre all’occasione per il cliente finale di effettuare interventi per rinnovare la propria abitazione con un risparmio economico non indifferente. 

Di seguito il link del sito dell’Agenzia delle Entrate dove potrete trovare informazioni più approfondite agenziaentrate.gov.it/portale/superbonus-110%25

Non esitate a contattarci per qualsiasi delucidazione, siamo sempre a disposizione dei nostri clienti per informazioni e consigli sull’Ecobonus 110 e su tutte le detrazioni fiscali attualmente disponibili.

“Immagina come sarà, al resto pensiamo noi”